I Colli Euganei

I Colli Euganei

Colli Euganei: terra di vino e vigneti

I Colli Euganei sono colline di origine vulcanica che si elevano nella Pianura Padana all’interno della provincia di Padova che nascondono tesori segreti tutti da scoprire. Questi colli sono una vera scuola di geologia a cielo aperto, con fenomeni vulcanici particolarissimi che lasciano in eredità chiare rocce silicee spesso frammiste a calcari di diverse età e origini. Queste peculiarità geologiche li rendono un sinonimo di biodiversità, sia faunistica sia botanica, e proprio per tutelare questa ricchezza è stato istituito il Parco Regionale dei Colli Euganei nel 1989.

Anche il clima dei Colli Euganei assume una diversa connotazione rispetto alla media regionale. Il carattere temperato, decisamente più mediterraneo, è infatti caratterizzato inverni miti ed estati calde e asciutte con delle buone escursioni termiche tra notte e giorno. La zona collinare consente inoltre una maggiore esposizione e insolazione. La combinazione tra le connotazioni del terreno e i fattori climatici, rendono i Colli Euganei una zona vocata alla produzione di una vasta varietà di vitigni e colture. Oltre alla vite, l’olivo, il castagno, il ciliegio, il gelso, il fico, ma anche frumento ed erba medica, hanno segnato la storia, la cultura, la vita della laboriosa gente locale, che con saggezza, sacrifici e pazienza ha plasmato un paesaggio agrario armonico che induce chi visita queste stupende colline a immergersi in un’atmosfera bucolica.

Morfologia, orogenesi, microclimi sono le conoscenze di base necessarie per dare vita a uve e vini con caratteristica espressività. A molti vini dei Colli Euganei, sia autoctoni che originari di altre zone, ma coltivati tra questi pendii, è stato assegnato il riconoscimento della “DOC Colli Euganei”. Nel 2010 il Moscato Giallo ha ottenuto la denominazione “Fior d’Arancio DOCG Colli Euganei”. I vitigni internazionali Merlot e Cabernet si prestano ai microclimi dei colli donando ai vini rossi un’elevata struttura e un grande equilibrio. Invece le uve a bacca bianca come Moscato, Serprina, Chardonnay, Garganega e Manzoni Bianco permettono di ottenere vini bianchi profumati e dall’ottima freschezza e sapidità.

I Colli Euganei, oltre a essere culla di pregiati vini, sono ricchi di siti archeologici paleoveneti e romani, antiche abbazie, città medievali e sontuose ville del periodo Veneziano. Queste sono le testimonianze della ricchezza storica e artistica, oltre che enoica e gastronomica dei Colli Euganei, che vanno ad arricchire un’offerta turistica di lunga tradizione incentrata sul bacino termale più importante d’Europa per rilevanza e qualità dei fenomeni geotermici.