È iniziata la vendemmia a Ca’ Lustra

La vendemmia è iniziata da pochi giorni.
La sveglia suona presto, le voci allegre dei vendemmiatori ravvivano i suoni della campagna, insieme ai cinguettii e canti dei grilli, pochi trattori e qualche parola scambiata con il “vicino di filare”. I più esperti insegnano il lavoro alle nuove leve. Sì, perché ogni anno i nostri affezionati collaboratori tornano a darci una mano portando con loro il giovane nipote a cui insegnare il mestiere, il vicino, un amico. Così si tramanda la conoscenza dei vigneti, la cura nella vendemmia manuale con l’attenzione verso la pianta e i grappoli.

Una giornata di vendemmia a Ca’ Lustra

La vendemmia è fatta anche di fatica, di calcoli, previsioni e corse, giornate intense in cantina per ricevere e pigiare l’uva.
Spesso abbiamo in funzione contemporaneamente la pressa e torchi per poter lavorare anche le piccole partite.

Ogni uva è importante e richiede attenzione e cura, seguendo una vinificazione separata dalle altre nel rispetto delle caratteristiche di ciascun vigneto e dei tempi di maturazione. Sarà poi proprio il tempo a dettare il ritmo del lavoro dei mesi e degli anni successivi: soste in vasca e in botte, travasi, tagli, fino a formare i vini definitivi che rappresentano le nostre etichette. Talvolta abbiamo qualche sorpresa che, assieme agli altri esperimenti, scegliamo di trasformare in Prove d’Autore.

Come inizia la vendemmia per Ca’ Lustra?

La vendemmia per Ca’ Lustra inizia con la raccolta di alcuni grappoli di uve diverse con circa una settimana di anticipo. Fungono da “starter” per le fermentazioni: non essendo ancora completamente mature, queste uve presentano un’acidità elevata, fattore che aiuta a sviluppare i lieviti buoni per la fermentazione e protegge dai batteri cattivi.

Dopo aver pigiato a mano i grappoli li mettiamo in una damigiana. Lasciamo che la fermentazione inizi spontaneamente con i lieviti presenti nel grappolo. Aggiungiamo quindi questo mosto carico di lieviti buoni nelle vasche di fermentazione, facilitando il processo fermentativo, ossia la trasformazione dello zucchero in alcool da parte dei lieviti stessi.
In questa maniera avremo maggiore complessità olfattiva e ricchezza nei nostri vini mantenendo una lavorazione naturale controllata.

La vendemmia nelle terre siciliane di Ca’ Lustra

La vendemmia è iniziata anche nelle terre siciliane di Ca’ Lustra. Visto il grande caldo estivo, già subito dopo Ferragosto le nostre uve Grillo e Moscato Nero erano pronte per la raccolta. Lì, sulle colline affacciate sul Tirreno, il contrasto fra i colori caldi della terra e il verde vivace delle vigne salta subito all’occhio.

Così la fatica della vendemmia manuale viene ripagata dalla vista di un paesaggio caldo e accogliente, che si apre su ettari coltivati a vite e ulivo, sui rilievi montuosi, fino a perdersi sul mare del golfo. In poche settimane terminiamo il lavoro sui 10 ettari che abbiamo tra Partinico e Alcamo, tutti coltivati anche qui in biologico. Attendiamo quindi che siano pronti i bianchi più freschi verso la fine della primavera, mentre per i rossi pazientiamo almeno un inverno in più.

Add comment