Box Old but Gold

Box Old but Gold

Ogni vino, una volta nel calice, vi sorprenderà ora dopo ora. Prendetevi del tempo per voi e lasciatelo esprimere. Vi parlerà di vendemmie passate, di estati che odorano di mediterraneo, dell’importanza di saper attendere.

La Box Old but Gold contiene:

Manzoni Bianco Pedevenda 2016

Coltivato su suolo vulcanico, il Manzoni Bianco risulta concentrato, minerale e persistente. A distanza di anni mantiene un’ottima freschezza, caratteristica che lo sostiene nell’invecchiamento. Se in gioventù presenta note floreali e di frutta a polpa bianca croccante, nel tempo evolve verso sentori più balsamici e caldi e acquisisce morbidezza. Le note idrocarburiche si accentuano e insieme alla spiccata mineralità lo rendono un vino elegante, che affascina per il dinamismo nel calice e la piacevolezza di beva.

L’annata 2016 è stata una delle più belle ed equilibrate degli ultimi 20 anni. La primavera piovosa ha limitato l’allegagione (trasformazione del fiore in frutto) e garantito un ottimo approvvigionamento idrico alle vigne in fase di accrescimento. È seguita un’estate calda e asciutta, con pochissime precipitazioni. Questo ci ha permesso di ottenere uve sane e concentrate che hanno dato risultati straordinari.

Ottimo a pasto, ma anche da sorseggiare nel calice dando semplicemente importanza al vino. Lo consigliamo con intingoli, sughi, baccalà alla vicentina e pesci grassi in genere, ma anche con paste fresche ripiene, carni bianche delicate. T° servizio: 12°C.

Cabernet Girapoggio 2012

Un Cabernet Sauvignon in veste importante, coltivato su un terreno caldo e calcareo. Di grande intensità fin da giovane, il tempo lo aiuta a sviluppare gli aromi terziari, che con spezie, tabacco e liquirizia completano i sentori di frutta rossa ed elegantemente erbacei. Il sorso è caldo, secco, morbido, il tannino è presente ma elegante, il finale leggermente sapido. Di ottima persistenza, è un altro vino da lasciare esprimere nel bicchiere.
L’annata 2012 è stata molto calda e particolarmente asciutta. L’ultima, con un’eccezione nel 2022, nella quale ci siamo serviti dell’irrigazione per salvare alcuni vigneti. In alcune situazioni ci siamo trovati a dover recidere i grappoli in piena estate pur di tenere in vita le piante. Abbiamo vendemmiato leggermente in anticipo per preservare la freschezza ed evitare l’eccessiva surmaturazione dei grappoli. Ne sono derivati vini intensi, decisi e concentrati, con elevata alcolicità, note di spezie e frutta matura.

Per la sua piacevolezza di beva accompagna perfettamente tutte le preparazioni di carne succulenta e i formaggi stravecchi. T° servizio: 18°C.

Rosso Natìo 2013

Un vino prodotto solo in alcune annate, quando le condizioni climatiche sono particolarmente favorevoli e la maturazione dei vinaccioli è perfetta. Le uve sono estremamente selezionate, principalmente Cabernet Sauvignon, un po’ di Merlot. Nel 2013 la macerazione delle uve è stata protratta per 8 mesi in botticelle di rovere da 1000 litri, il vino ha avuto bisogno di maturare per 4 anni nelle stesse botti prima di proseguire l’affinamento in bottiglia. Un vino che sorprende per profondità ed eleganza piuttosto che esuberanza delle sensazioni che dona. “Natìo” di nome perché figlio unico e irripetibile di ogni particolare vendemmia, complesso e strutturato, di grande persistenza e dotato di ottima longevità. Al naso è ricco di note fruttate di prugna, susina, piccoli frutti rossi sotto spirito, contornato da sentori speziati ed erbacei, lievemente evoluti in sfumature tostate. Al palato si presenta pieno e intenso, fresco e dinamico.

L’annata 2013 è stata una delle migliori degli ultimi 20 anni, assimilabile alla 2016. La primavera piovosa ha limitato l’allegagione (trasformazione del fiore in frutto). I pochi grappoli spargoli sulle piante hanno goduto di grande disponibilità di nutrienti e di un clima mite fino alla vendemmia. Questo ha permesso alle uve di raggiungere una maturazione completa e uniforme sia per quanto riguarda i fenoli sia per la concentrazione zuccherina. La maturità perfetta e la bassa acidità delle uve hanno dato vini piacevoli da bere fin da subito, la concentrazione e la grande sapidità li rendono capaci di migliorare ed evolvere a lungo nel tempo.

Adatto a preparazioni complesse e strutturate che interessano tutte le carni alla griglia, brasati, stufati, arrosti e sughi intensi. Ottimo con Comté o formaggi simili. Ma è anche un buon calice da meditazione. T° servizio: 18°C.